4 semplici consigli su come gestire meglio il proprio tempo quando si lavora da casa

Claudia Baruzzi 0
Print Friendly

 

come gestire il tempo

E’ un po’ il problema di tutti e specialmente di chi conduce un’attività in proprio. Si hanno più cose da fare del tempo che si ha a disposizione: ecco perché è importante gestire il tempo in modo saggio. O si è SuperOrganizzati per natura, altrimenti…

…ecco 4 semplici consigli per riuscire a gestire meglio il proprio tempo.

Scrivere!

Una lista scritta delle cose da fare è di sicuro un potente aiuto. A volte ci dimentichiamo le cose da fare così trasferirle su un foglio di carta (o sulle NOTE del cellulare) può aiutare a stare focalizzati su ciò che bisogna fare. Tutto quello che si fa per la propria attività  porta soldi, quindi la priorità è fare per primo quello che assicura delle entrate. Le altre cose della lista possono aspettare.

Definire dei limiti!

Ci sono diversi compiti che sono finalizzati a far entrare soldi in casa, ma che possono anche essere perdite di tempo se non vengono controllate. Un esempio fra tutti: i social network. Magari si ha bisogno di dedicare tempo a Facebook e Twitter, ma si devono fissare dei limiti perché è veramente facile perdere anche un’ora quando basterebbero pochi minuti. Ho trovato che utilizzare un timer da cucina o anche la sveglia del cellulare e concedersi, ad esempio, 15 minuti per questo tipo di attività, mi aiuta a non essere dispersiva. Quando scade il tempo, chiudo Facebook o Twitter e passo al prossimo punto della lista.

Dire semplicemente “No”

Quando si lavora a casa, ci sono molte distrazioni. E’ facile dirsi: “Guardo un po’ la TV e poi riprendo“, oppure “Potrei andare al supermercato ora che c’è magari meno gente e riprendere quando torno“. L’idea di “tornare al lavoro” è fantastica … purtroppo non è quello che sempre avviene.
Una cosa attira l’altra: c’è un film che ti prende troppo e non puoi non vedere come va a finire. Al supermercato incontri una persona che non si vedeva da tempo: come non fare due chiacchiere! E così tutte queste distrazioni finiscono per far perdere un sacco di tempo. Prima si fa quello che si deve fare, secondo la lista, e poi si fa altro.

Diventare abitudinari

ll tempo che ci è dato è di 24 ore al giorno e bisogna farne un uso ragionevole chiedendosi cosa vale veramente la pena di fare. Non è facile perché entra in gioco l’autodisciplina, ma a poco a poco, se diventa un’abitudine, darà sicuramente degli ottimi risultati!

Utilizzi qualche ‘stratagemma’ per rimanere focalizzato/a su quello che devi fare? O avresti qualche consiglio utile per gestire al meglio il proprio tempo?  Se sì, condividilo lasciando un commento qui sotto!

Vuoi ricevere una notifica e-mail appena viene pubblicato un post? Iscriviti in NOTIFICA AGGIORNAMENTI (in alto, nella colonna a fianco)

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE